Il Golfo di Orosei è senz'altro una delle zone più affascinanti di tutta la Sardegna; alterna ad una costa selvaggia ed imponente, che sprofonda in un mare blu cobalto, delle dolcissime insenature, che hanno fatto la fortuna anche di alcuni film famosi (ricordate "Travolti da un insolito destino..."?), una per tutte la notissima Cala Luna.

 

 

Ma non c'è solamente Cala Luna; un'altra insenatura degna di attenzione è Goloritze', che prende nome dall'omonima guglia che la sovrasta, una delle mie preferite. Sicuramente le foto non rendono merito a questa cala fantastica, dalle rocce biancastre, che a quanti si avvicinano dall'entroterra passando per la Codula, cioè il canalone scavato dai torrenti e dalle acque piovane, appare veramente in tutto il suo splendore.

Sulla destra dell'insenatura un arco naturale scavato nella roccia cattura l'attenzione dei visitatori, incantati da tanta bellezza.
Il mare, trasparente fino all'inverosimile, è caratterizzato da numerose sorgenti d'acqua dolce, che a chi si avventura con maschera e boccaglio regalano suggestivi giochi di rifrazione.

 

Se la linea telefonica non è troppo intasata vi consiglio vivamente un tuffo a

Cala Mariolu...

impiegherà qualche secondo di troppo, ma vi garantisco che ne vale la pena!!

 

Purtroppo questa zona tanto bella non è altrettanto ospitale con i naviganti; le coste alte e rocciose generano fastidiosi mulinelli, che rendono difficile il veleggiare; con lo scirocco si trova un pò di ridosso a Goloritzè, con vento da Tramontana a Levante non c'è protezione. E spesso sono impegnativi anche i venti che provengono da terra che scendono violentemente dalle montagne circostanti con raffiche impetuose; i locali li temono più che i venti di mare!!

Anche il porticciolo di Cala Gonone, carino e suggestivo, non può essere considerato un ormeggio valido; è sempre intasato fino all'inverosimile (lo chiamano Cala Gommone!), e non offre servizi adeguati; si parla di un adeguamento, ma ad oggi non se ne sa niente.

Per trovare un buon ormeggio bisogna risalire sino al porto di La Caletta, con un ottimo Yacht Club, ultimo scalo prima di immergersi in un'altra zona ben nota:

Tavolara e la Costa Smeralda.

 

LOGOWELCOMElogosardegna